Scritta bianca, sfondo rosso, semplice, regolare, di grande effetto. Dalle strade di New York più desolate alle passerelle più esclusive, vi raccontiamo la vera storia del marchio Supreme. Nasce a New York nel 1994, in una city popolata da skaters e giovani in fermento amanti dell’arte e della creatività a 360 gradi. La leggenda nasce in Lafayette street a Manhattan dall’idea del suo fondatore James Jebbia. L’unicità dello store sta nella sua particolare organizzazione nel quale i vestiti sono esposti ed organizzati sui lati, mentre un ampio spazio centrale è riservato alle evoluzioni degli skater. La fama del brand raggiunge il paradiso dell’alta moda grazie alle sue proficue collaborazioni con artisti, musicisti, fotografi e designer. Immortali sono diventate le fotografie di Terry Richardson per le magliette Supreme con soggetti come Michael Jordan, Kermit la rana, Lady Gaga e Kate Moss che hanno portato il brand ad essere riconosciuto come “the Chanel of downtown streetwear”.

Miracle - Supreme Story  Miracle - Supreme Story

Questo concetto di “downtown streetwear” viene ampiamente ripreso dalle maison dell’alta moda come Gucci e Dolce e Gabbana e molti altri. L’amore per la creatività a 360 gradi e lo streetwear ispirano la collezione Miracle in argento 925. Tra le new entry merita particolare attenzione la collana con Motore Harley Davidson in argento 925, simbolo di libertà e dell’ancestrale rapporto tra uomo e asfalto. Dalla fusione tra rock, street ed argento prende vita una collezione Miracle 925 dedicata ai cultori della musica in tutte le sue sfaccettature e forme. Musicassetta e Cuffie sono il simbolo dell’emancipazione musicale, chiunque indossando le sue cuffie collegate al proprio walkman ed inserendo una musicassetta poteva ascoltare la propria musica preferita. Miracle si appropria di questi simboli fino ad elevarli a gioielli da indossare. 

Miracle - Supreme Story Miracle - Supreme Story Miracle - Supreme Story